Single Supervisory Mechanism: luci e ombre sulle banche italiane

1 ottobre 2015 – di Raffaele Mazzeo – Dal dibattito pubblico non si è ben capito se le banche italiane nel nuovo sistema di regole di supervisione europea siano realmente solide oppure deboli.

Da un lato si percepiscono segnali di debolezza; ci riferiamo ad esempio ai piani di salvataggio di istituti importanti come Banca Marche, Carife e Popolare Etruria o alle situazioni critiche che stanno vivendo grandi banche nazionali come la Popolare di Vicenza o il MPS.

Dall’altro riceviamo continue rassicurazioni sulla tenuta del sistema bancario come si riscontra dal superamento dei rigorosi test europei (Comprehensive Assessment, SREP) e dalle dichiarazione delle autorità di vigilanza e del Governo. In questo contesto un segnale positivo viene dagli investitori internazionali e nazionali che stanno rispondendo alle richieste di aumento di capitale delle principali banche italiane.

Per capire bene la situazione è importante dunque essere sempre informati. Con questo spirito avviamo il blog www.joinrmstudio.com . First: to understand. Second: to be informed.